Il governo ucraino riceve donazioni in criptovalute a milioni dopo l'invasione russa

La crisi in Ucraina è iniziata nella capitale ucraina di Kiev nel novembre 2013 in risposta alla decisione del presidente ucraino Viktor Yanukovych di rifiutare un piano per una più stretta integrazione economica con l'Unione europea. Il presidente Yanukovych ha lasciato la nazione nel febbraio 2014, dopo che una dura risposta delle forze di sicurezza statali ha accidentalmente attirato un numero ancora maggiore di manifestanti e intensificato la crisi. 

I soldati russi hanno preso il controllo della penisola di Crimea in Ucraina nel marzo 2014, prima di annettere legalmente la penisola dopo che la Crimea ha deciso di unirsi alla Federazione Russa in un controverso referendum locale. Il presidente russo Vladimir Putin ha sottolineato l'importanza di difendere i diritti del popolo russo e dei russofoni in Crimea e nel sud-est dell'Ucraina. La crisi ha esacerbato le tensioni etniche, e due mesi dopo, i ribelli filorussi nelle regioni di Donetsk e Luhansk dell'Ucraina orientale hanno organizzato un referendum per proclamare l'indipendenza dall'Ucraina. 

Dall'aprile 2014, la violenza in Ucraina orientale tra i militanti separatisti sostenuti dalla Russia e l'esercito ucraino ha ucciso oltre 10.300 persone e ne ha ferite quasi 24.000, secondo stime prudenti. Nonostante le smentite di Mosca, l'Ucraina e la NATO hanno segnalato un aumento del personale russo e delle attrezzature militari vicino a Donetsk e il bombardamento transfrontaliero russo. Perché le forze russe hanno lanciato un attacco? 

Le forze russe si stanno avvicinando alla capitale dell'Ucraina, solo pochi giorni dopo che il presidente russo ha autorizzato un attacco a tutto campo da nord, est e sud. In una trasmissione televisiva pre-alba del 24 febbraio, Putin ha detto che la Russia non può sentirsi "sicura, svilupparsi o esistere" a causa della persistente minaccia posta dall'Ucraina contemporanea. 

Gli aeroporti e i quartieri generali militari sono stati presi di mira per primi, seguiti da carri armati e personale in arrivo dalla Russia, dalla Crimea annessa alla Russia e dall'alleata Bielorussia. 

Molte delle affermazioni del presidente Putin erano imprecise o illogiche. Ha dichiarato che il suo scopo era quello di difendere coloro che avevano subito prepotenze e genocidi, così come di "smilitarizzare e de-nazificare" l'Ucraina.

Non c'è stato alcun genocidio in Ucraina, che è una fiorente democrazia governata da un presidente ebreo. 

"Come potrei essere un nazista?" Volodymr Zelensky ha paragonato l'invasione della Russia all'assalto della Germania nazista nella seconda guerra mondiale. Il commento di Putin è stato condannato anche dal rabbino più anziano dell'Ucraina e dal Memoriale di Auschwitz. 

L'inversione a U della Germania 

Il cancelliere Scholz ha promesso un ulteriore $113 miliardi (84 miliardi di sterline) per l'esercito tedesco durante una sessione parlamentare di emergenza sull'Ucraina domenica. 

In parlamento c'è stata un'ondata udibile di stupore. Alcuni deputati hanno applaudito, altri hanno fischiato e altri ancora sembravano sorpresi. 

Imperterrito, il signor Scholz ha continuato a promettere passi severi che sarebbero stati inconcepibili solo una settimana fa, come un impegno costituzionale per l'obiettivo di bilancio militare della NATO di 2% del PIL - e ha verificato che la Germania avrebbe inviato armi direttamente in Ucraina. Vladimir Putin ha realizzato in pochi giorni ciò che gli alleati della NATO hanno tentato per anni: un aumento significativo delle spese militari in Germania. Questo è forse uno degli sviluppi più significativi nella politica estera tedesca del dopoguerra. 

Ecco come è iniziato tutto 

Il confronto militare in Ucraina è iniziato all'inizio del 2014 e si è rapidamente trasformato in uno stallo prolungato, con frequenti bombardamenti e scaramucce che hanno luogo lungo la linea del fronte che separa i territori di confine controllati da Russia e Ucraina a est. Da quando la Russia ha iniziato un'invasione militare su larga scala dell'Ucraina il 24 febbraio 2022, i combattimenti hanno provocato oltre un centinaio di vittime civili e decine di migliaia di ucraini in fuga verso le nazioni vicine, tra cui la Polonia, un membro della NATO dove i soldati statunitensi sono pronti a schierarsi e a offrire assistenza. 

La Russia ha iniziato a mobilitare truppe e attrezzature militari vicino al confine in Ucraina nell'ottobre 2021, riaccendendo i timori di un attacco. Le foto satellitari commerciali, i post sui social media e l'intelligence pubblicamente disponibile da novembre e dicembre 2021 hanno rivelato il movimento di armature, missili e altre attrezzature pesanti verso l'Ucraina senza alcuna giustificazione ufficiale. A dicembre, più di 100.000 truppe russe erano stazionate lungo il confine tra Russia e Ucraina, e fonti di intelligence statunitensi hanno avvertito che la Russia potrebbe pianificare un assalto all'inizio del 2022. 

A metà dicembre 2021, il ministero degli Esteri della Russia ha emesso una serie di richieste chiedendo che gli Stati Uniti e l'Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico (NATO) cessino tutte le attività militari in Europa orientale e in Asia centrale, si impegnino a contrastare un'ulteriore espansione della NATO verso la Russia, e impediscano un'ulteriore espansione della NATO verso la Russia e impediscano all'Ucraina di entrare nella NATO in futuro. Gli Stati Uniti e gli altri partner della NATO hanno respinto queste richieste e hanno avvertito la Russia che se avesse attaccato l'Ucraina, avrebbe affrontato dure conseguenze economiche. Gli Stati Uniti hanno fornito ulteriori aiuti militari all'Ucraina, tra cui munizioni, armi leggere e altre armi difensive. 

All'inizio di febbraio 2022, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha diretto il dispiegamento di circa 3.000 truppe statunitensi in Polonia e Romania (nazioni NATO confinanti con l'Ucraina) per affrontare le forze russe di stanza vicino al suo confine con l'Ucraina e rassicurare gli alleati NATO. Le immagini satellitari hanno rivelato il più grande dispiegamento di forze della Russia al suo confine con la Bielorussia dalla conclusione della guerra fredda. 

I negoziati tra gli Stati Uniti, la Russia e le nazioni europee, in particolare Francia e Germania, non sono riusciti a fornire un accordo. Mentre la Russia ha rilasciato una dichiarazione in cui affermava di ritirare un certo numero di truppe, sono sorte voci di una maggiore presenza di forze russe sul confine dell'Ucraina. 

La Russia ha lanciato una vera e propria invasione dell'Ucraina nelle prime ore di giovedì. Da allora, le forze russe hanno invaso Kiev, minacciando il governo democraticamente eletto del paese. Pochi giorni dopo che la Russia ha invaso l'Ucraina, l'account Twitter ufficiale del paese ha pubblicato una richiesta di donazioni in bitcoinEthereum e la stablecoin tether. 

Gli account Twitter ufficiali del governo ucraino e del vice primo ministro Mykhailo Fedorov hanno pubblicato indirizzi di portafogli per donazioni di bitcoin (BTC), ether (ETH), e la stablecoin tether (USDT). Alcune persone, tra cui il creatore di Ethereum Vitalik Buterin, erano inizialmente preoccupati che il tweet fosse stato inviato da truffatori che avevano dirottato l'account. Mykhailo Fedorov, vice primo ministro dell'Ucraina, ha verificato la richiesta di donazioni su Twitter e ha esortato le persone a "stare con l'Ucraina". 

Buterin ha twittato di aver ricevuto la conferma dal vice primo ministro, ma ha consigliato alle persone di essere prudenti quando si presentano le donazioni bitcoin. Inizialmente, i fondi stavano arrivando nei luoghi specificati a causa della preoccupazione che il conto del governo ucraino fosse stato violato. Mentre il co-fondatore di Ethereum Vitalik Buterin ha messo in dubbio la legittimità delle richieste, i tweet sono stati inviati da account verificati. (Buterin ha poi dichiarato che gli account erano "legittimi" e che avrebbe cancellato il suo avvertimento). 

I rappresentanti del governo ucraino non erano immediatamente disponibili per un commento, e il sito ufficiale del paese sembrava essere fuori uso. Il portafoglio Bitcoin conteneva circa $500.000 o 13 BTC, mentre il portafoglio Ethereum conteneva circa $3,6 milioni o 1.090 ETH. Tuttavia, ci sono segni che alcuni bitcoin sono già stati ritirati dal portafoglio corrispondente, quindi questo potrebbe non essere l'intero importo fornito. 

Finora, il più grande regalo di 100ETH (circa $278.000) è venuto da Deepak Thapliyal, CEO di Chain.com, un blockchain startup tecnologica, secondo il libro mastro. "Quando ho sentito che il governo ucraino aveva chiesto criptovaluta donazioni, mi sono sentito obbligato a fare la mia parte per assistere", ha detto Thapiyal. "Poiché le donazioni in criptovaluta sono senza frontiere e quasi aneose, spero che il governo lì possa attingervi il prima possibile per aiutare le persone in difficoltà".

Da quando l'invasione della Russia è iniziata giovedì, diversi altri imprenditori di criptovalute e venture capitalist hanno usato Twitter per unirsi e mostrare sostegno all'Ucraina. Il CEO di FTX Sam Bankman-Fried ha dichiarato in precedenza su Twitter che l'azienda fornirà $25 a qualsiasi ucraino con un conto sullo scambio. 

"Questo è dove blockchain eccelle; raccolta di fondi globale", ha detto Changpeng "CZ" Zhao di Binance. 

Sul suo account Twitter, Tomicah Tillemann, che ha lasciato la società di venture capital Andreessen Horowitz per diventare il leader della politica globale per il nuovo fondo crypto di Katie Haun, ha dichiarato che "difendere le società libere e aperte potrebbe essere la cosa più bella che abbiamo mai fatto con i nostri BTC e ETH".

I trasferimenti bancari, che sono usati per inviare denaro all'estero, possono essere costosi, lenti e inaffidabili, motivo per cui, secondo Tillemann, i contributi cripto sono vantaggiosi in questo caso. "I beni digitali sono a volte l'unico metodo per dare assistenza rapida e diretta agli individui in zone di combattimento internazionale e catastrofi umanitarie", ha spiegato. 

"Non abbiamo intenzione di darlo a qualcuno in modo che possa acquistare armi", ha dichiarato. Secondo Mashinsky, la criptovaluta fornisce un adeguato backup per gli affari in corso in Ucraina mentre il sistema bancario del paese è in difficoltà. Tra le organizzazioni che accettano donazioni in criptovaluta c'è Come Back Alive, una ONG ucraina che ha iniziato il crowdfunding per acquistare giubbotti antiproiettile per i militari ucraini dopo l'annessione della Crimea da parte della Russia nel 2014.

Secondo il suo sito web, le donazioni sono ora utilizzate per finanziare attrezzature e formazione per i servizi militari del paese. Dal 2018, Come Back Alive, una ONG che consegna attrezzature militari in Ucraina, ha accettato donazioni in criptovaluta. Da quando è iniziata l'invasione della Russia, ha raccolto milioni di dollari in moneta digitale

Secondo Elliptic, il totale dei contributi criptati al governo ucraino e alle ONG che sostengono i militari ammonta attualmente a $16,7 milioni. 

"Le criptovalute come Bitcoin sono emerse come un essenziale approccio alternativo di crowdfunding", ha detto il capo scienziato di Elliptic, Tom Robinson, in un post sul blog di domenica. "Permettono donazioni rapide e transfrontaliere, evitando gli istituti bancari che possono vietare i fondi a queste organizzazioni". 

Mykhailo Fedorov, ministro della trasformazione digitale dell'Ucraina, ha invitato i principali scambi di criptovalute a collaborare e bloccare i pagamenti agli utenti russi. "È fondamentale non solo congelare gli indirizzi associati ai leader russi e bielorussi, ma anche minare le persone normali", ha twittato Fedorov. 

Sabato gli Stati Uniti, i loro alleati europei e il Canada hanno deciso di sospendere alcune banche russe da Swift, il sistema di messaggistica interbancaria. Hanno inoltre concordato di proibire alla banca centrale russa di banca dall'utilizzare le sue riserve all'estero in modi che potrebbero mettere a rischio le sanzioni. 

Pensieri e preoccupazioni finali 

La crisi attuale ha teso le relazioni tra gli Stati Uniti e la Russia e ha aumentato il potenziale di un conflitto europeo più grande. A causa degli obblighi di sicurezza dell'alleanza, si prevede che le tensioni tra la Russia e le vicine nazioni membri della NATO aumenteranno, forse coinvolgendo gli Stati Uniti. Inoltre, il conflitto ucraino avrà conseguenze di vasta portata, in particolare per le relazioni USA-Cina e la futura cooperazione su questioni critiche come il controllo degli armamenti, la sicurezza informatica, la non proliferazione nucleare, la sicurezza energetica, la lotta al terrorismo e le soluzioni politiche in Siria, Libia e altrove. 

In genere, queste organizzazioni ricevono fondi da donatori privati tramite bonifici bancari o app di pagamento, ma criptovalute come bitcoin sono emersi come un importante metodo di finanziamento alternativo, permettendo donazioni veloci e transfrontaliere che evitano le istituzioni finanziarie che possono bloccare i pagamenti in Ucraina. 

Tuttavia, il Ministero della Difesa ucraino ha detto inequivocabilmente che non accetterebbe pagamenti in criptovaluta direttamente. Ciò implica che, mentre i militari apprezzano le donazioni per la logistica e l'assistenza medica, i contributi devono passare attraverso canali legali. 

Per cosa viene usata la criptovaluta 

Gli attivisti hanno usato la criptovaluta per una serie di obiettivi, tra cui armare l'esercito ucraino con armi militari, forniture mediche e droni, così come sostenere la creazione di uno strumento di riconoscimento facciale che indica se qualcuno è un mercenario russo o una spia. 

"Le criptovalute sono particolarmente adatte alla raccolta di fondi internazionale perché non rispettano i confini nazionali e sono resistenti alla censura - non c'è un'autorità centrale che può fermare le transazioni, per esempio, in reazione alle sanzioni", ha detto il capo scienziato di Elliptic, Tom Robinson. 

"Con la sanzione implicita dei governi, l'bitcoin è sempre più utilizzato per il crowdfunding di guerra", ha detto Robinson di Elliptic, che offre strumenti di analisi dell'blockchain alle banche e a diverse delle principali piattaforme di criptovalute del mondo, tra cui Binance e Circle. Criptovaluta La raccolta di denaro sta diventando una componente sempre più importante dei conflitti in corso in tutto il mondo. 

I truffatori, d'altra parte, sembrano sfruttare l'attuale crisi in Ucraina ingannando persone innocenti. Secondo Elliptic, almeno un post sui social media è stato scoperto essere un duplicato di un tweet valido di una ONG, ma con l'autore che ha sostituito l'indirizzo Bitcoin, probabilmente con uno proprio. 

Altre organizzazioni che assistono l'opposizione ucraina hanno richiesto donazioni in criptovalute come i token non fungibili, o NFT. I funzionari russi e ucraini si stanno preparando a incontrarsi per la prima volta dall'inizio dell'invasione, tuttavia non è chiaro fino a che punto le discussioni in programma saranno in grado di fermare l'assalto della Russia. Nel frattempo, il presidente Putin ha diretto le truppe di dissuasione nucleare del paese ad essere messe in allerta.

In un gesto di solidarietà per l'Ucraina, l'Unione europea sovvenzionerà per la prima volta l'acquisto e la fornitura di armi. L'UE sta anche vietando agli aerei russi di volare sul suo territorio. In seguito alle pressioni del governo britannico, la BP ha dichiarato che abbandonerà la sua quota di quasi il 20% in Rosneft. 

Le nazioni occidentali hanno indicato che chiuderanno un certo numero di banche russe dalla rete Swift, un sistema di pagamento internazionale. Gli Stati Uniti, l'Unione Europea, il Regno Unito e il Canada hanno anche dichiarato che prenderanno provvedimenti per impedire alla banca centrale russa di usare le sue riserve estere per sostenere la sua valuta e la sua economia.

Correlato

it_ITItalian