L'intersezione di Crypto e intelligenza artificiale

AI e blockchain sono tecnologie all'avanguardia dell'innovazione. Entrambe sono pronte a rivoluzionare il modo in cui interagiamo con la tecnologia, e potrebbero avere enormi implicazioni per settori diversi come la sanità, la logistica e la finanza. Ma, forse la cosa più importante, entrambe hanno il potenziale per democratizzare l'accesso ai dati e alle informazioni che prima erano irraggiungibili o controllate da istituzioni centralizzate.

L'intelligenza artificiale (AI) è un termine che si riferisce a una vasta gamma di tecnologie che possono imparare dal loro ambiente, fare previsioni e intraprendere azioni per completare i compiti. L'IA permette alle macchine di vedere, sentire, parlare e pensare come noi. L'AI alimenta già molti aspetti della nostra vita quotidiana attraverso assistenti personali intelligenti come Siri o Alexa e altri dispositivi intelligenti come Google Home.

Blockchain è una tecnologia di registro distribuito che consente a una rete decentralizzata di computer di mantenere un record aggiornato di tutte le transazioni che si verificano sul blockchain. L'implementazione più nota della tecnologia blockchain è bitcoin (BTC), che ha permesso un sistema finanziario peer-to-peer "senza fiducia" senza intermediari.

L'IA è uno degli argomenti più caldi nella tecnologia in questo momento, con aziende come Google che si trovano al centro della scena nello sviluppo di macchine più intelligenti in grado di automatizzare intere industrie. L'IA non è solo per i telefoni cellulari: Blockchain e AI sono due delle tecnologie più discusse degli ultimi anni. L'ascesa di Bitcoin e altri criptovalutee aziende come IBM Watson hanno creato molto fermento intorno ad entrambi i campi, ma cosa hanno a che fare l'uno con l'altro?

La convergenza di Blockchain e AI può sembrare improbabile. Dopo tutto, l'IA riguarda la costruzione di macchine intelligenti che possono prendere decisioni elaborando i dati. Che cosa ha a che fare questo con i libri mastri distribuiti di Blockchain? Si scopre che queste due tecnologie apparentemente non correlate possono aiutarsi a vicenda in modi potenti. 

La convergenza di Blockchain e AI 

L'intelligenza artificiale ha alcune profonde applicazioni nel mondo della finanza. L'apprendimento automatico può essere usato per prevedere le tendenze nei mercati azionari, per esempio, permettendo alle società di investimento di fare operazioni con alte probabilità di successo. Tuttavia, l'industria finanziaria richiede ancora esseri umani per molti compiti, compresa l'analisi di queste previsioni e la realizzazione di operazioni finali.

L'apprendimento automatico è un sottoinsieme dell'intelligenza artificiale che si concentra sullo sviluppo di programmi per computer che possono accedere ai dati e usarli per imparare da soli. Gli algoritmi di apprendimento automatico costruiscono un modello matematico basato su dati campione in modo che il programma del computer possa utilizzare il modello per fare previsioni o decisioni senza essere esplicitamente programmato per farlo.

Il primo caso d'uso che esploreremo è come Blockchain può migliorare gli algoritmi di apprendimento automatico fornendo dati più accurati. Gli algoritmi di apprendimento automatico richiedono grandi quantità di dati per l'allenamento. Tuttavia, poiché molte aziende custodiscono rigorosamente i loro dati, è difficile per i ricercatori ottenere quantità sufficienti di dati.

Con il passare del tempo e con l'aumento dei computer che acquisiscono la capacità di elaborare dati da soli, potremmo vedere completamente automatizzato società di investimento gestite solo da algoritmi di IA. Questo richiederebbe ovviamente un nuovo tipo di sistema finanziario, uno che garantisca alle IA la piena proprietà dei loro beni e permetta loro di liquidarli quando vogliono. 

L'intersezione di AI e blockchain è una misura naturale. L'AI ha la capacità di migliorare l'apprendimento automatico, il riconoscimento delle immagini e una serie di altre tecnologie che sono supportate dall'blockchain.

La convergenza di blockchain e AI può permettere a quest'ultima di creare e commerciare prodotti finanziari in modo autonomo. Può anche rendere le macchine più affidabili, data la natura immutabile dell'blockchain. L'IA permetterà alle macchine di essere giuste ed etiche, il che può portare le macchine a trattare gli esseri umani meglio di quanto siano già trattati.

Blockchain può avere una serie di applicazioni per l'intelligenza artificiale, soprattutto in termini di rendere l'IA più efficiente e trasparente. Utilizzando i contratti intelligenti, le applicazioni AI possono essere decentralizzate, funzionando su una rete di nodi e aumentando la loro affidabilità. Blockchain può anche aumentare l'efficienza dei sistemi di IA aiutandoli a mettere in comune le risorse mantenendo la sicurezza e la privacy.

La convergenza di Blockchain con l'IA può migliorare l'apprendimento automatico attingendo alla potenza di calcolo distribuita e agli enormi set di dati. Il miglioramento dell'apprendimento automatico permetterà all'intelligenza artificiale di creare e commerciare prodotti finanziari in modo autonomo, oltre a fornire intuizioni che prima erano impossibili a causa delle limitazioni dei dati, migliorando così i mercati finanziari nel loro complesso.

I dati contenuti in Blockchain sono conosciuti come "Smart Contracts", che sono essenzialmente contratti auto-esecutivi con i termini dell'accordo tra acquirente e venditore scritti direttamente in linee di codice. Questo permette un alto livello di trasparenza, sicurezza e tracciabilità - caratteristiche che non si trovano nei contratti tradizionali memorizzati nei database.

Secondo Harvard Business Review, 80% di tutti i dati rilevanti saranno non strutturati (cioè, immagini scannerizzate, file audio o video) entro il 2020. Per sua natura, l'blockchain è un sistema chiuso, che di solito permette ai dati di entrare o uscire dalla rete solo attraverso l'amministratore di rete. L'AI può leggere, comprendere e correlare i dati in modo rapido e completo a una velocità incredibile, portando un nuovo livello di intelligenza alle reti aziendali basate su blockchain.

L'AI può anche migliorare la sicurezza delle reti blockchain. Blockchain registra le transazioni su un libro mastro pubblico distribuito che è a prova di manomissione grazie alla sua crittografia, ma questo non lo rende a prova di hacker. Come con qualsiasi altro sistema software, gli hacker sono costantemente al lavoro per penetrare nelle applicazioni blockchain. L'intelligenza artificiale può aiutare a proteggere gli blockchain rilevando e fermando automaticamente i tentativi di accesso non autorizzato e altri attacchi informatici prima che causino danni.

L'AI aggiunge intelligenza agli blockchain

L'AI aggiunge intelligenza all'blockchain dando alle reti decentralizzate la capacità di imparare dai propri dati e prendere decisioni basate su ciò che hanno imparato - qualcosa che le precedenti generazioni di software aziendali non erano in grado di fare. Per esempio, l'AI può aiutare le aziende a utilizzare applicazioni decentralizzate (dapps) costruite sopra le reti blockchain per condurre transazioni di vendita o gestire le catene di approvvigionamento in modo più efficiente.

Blockchain fornisce una traccia di controllo

L'utilizzo di blockchain per archiviare e distribuire i modelli AI fornisce una traccia di controllo di cui le aziende hanno bisogno per conformarsi alle normative come il GDPR (General Data Protection Regulation). Una grande percentuale dei dati del mondo non è in uso. Una ragione fondamentale è che non è abbastanza organizzata per essere utilizzabile. Le piattaforme Blockchain come quella di IBM sono costruite per organizzare i dati, e questo apre la porta all'AI per dargli un senso. Una piattaforma blockchain può anche memorizzare e distribuire i modelli AI, il che fornisce una traccia di controllo per l'addestramento e la distribuzione di quei modelli. Il modello originale così come tutti gli aggiornamenti possono essere tracciati attraverso l'blockchain. Blockchain fornisce la garanzia che ogni parte che utilizza un modello AI ha accesso alla versione più aggiornata in qualsiasi momento. Assicura anche che i modelli non possano essere facilmente manomessi o sostituiti senza essere scoperti.

Le piattaforme Blockchain possono diventare una fonte di dati affidabile per i sistemi di intelligenza artificiale, organizzando e memorizzando grandi volumi di dati da più parti in modo autorizzato o meno. Una volta memorizzati, i sistemi AI possono eseguire algoritmi sul libro mastro sicuro e decentralizzato per identificare modelli e fare previsioni. A livello aziendale, questo significa che le informazioni potrebbero essere condivise più liberamente tra i partner commerciali pur mantenendo la privacy, perché avrebbero un record sicuro e immutabile di chi ha avuto accesso a quali informazioni.

Quando si tratta dell'intersezione tra cripto e intelligenza artificiale, ci sono due aspetti completamente diversi che entrano in gioco:

L'uso dell'IA nel settore finanziario: Le grandi banche hanno investito molto denaro nell'IA negli ultimi anni. Un esempio è JP Morgan, che è stata coinvolta nell'IA già da diversi anni. Dal punto di vista degli investimenti, molte persone stanno cercando di capire cosa succederà se le grandi banche inizieranno ad usare la loro tecnologia interna per iniziare a scambiare criptovalute con i loro clienti.

L'uso di blockchain nel settore AI: Quando si addestra un sistema di intelligenza artificiale utilizzando set di dati, è necessario disporre di grandi quantità di dati di alta qualità. Ed è qui che blockchain può aiutare. Utilizzando la tecnologia blockchain, è possibile memorizzare e distribuire i modelli AI, nonché tracciarli e controllarli. Se si lavora con set di dati che possono essere memorizzati su blockchain, allora gli agenti AI potrebbero utilizzare quei dati senza accedere a informazioni sensibili come nomi o indirizzi.

Ci sono diversi modi in cui l'IA può influenzare criptovaluta e blockchain:

1. Analisi dei dati più veloce e migliore - l'intelligenza artificiale può essere utilizzata per analizzare le tendenze del mercato e prevedere cambiamenti nel prezzo delle criptovalute.

2. Trading automatico - L'IA è anche adatta al trading automatico, che può essere molto utile nei periodi di alta volatilità, quando non è possibile analizzare la situazione del mercato per un lungo periodo.

3. Migliore sicurezza dei fondi degli utenti - L'AI può fornire una protezione aggiuntiva per i portafogli degli utenti contro l'accesso non autorizzato o il furto di fondi da essi.

4. Previsione più affidabile delle tendenze del mercato - Migliorare i meccanismi di consenso - Sarà più efficiente di PoW (proof of work) o PoS (proof of stake). L'IA può anche essere usata per abbinare acquirenti e venditori e per aiutare a fare previsioni usando algoritmi.

5. Usare blockchain per immagazzinare e distribuire modelli AI e migliorare la sicurezza blockchain. Un buon esempio di questo è DeepBrain Chain, una piattaforma di calcolo di intelligenza artificiale basata sulla tecnologia blockchain sviluppata da DeepBrain Chain Foundation Ltd, una società registrata a Singapore che mira a fornire potenza di calcolo. 

6. Ridurre i costi di transazione - L'uso dell'IA può aiutare a ridurre i costi di transazione eliminando gli intermediari

7. La combinazione di entrambe le tecnologie aprirà la porta a nuove innovazioni e opportunità di crescita del business.

8. Utilizzo di blockchain per migliorare la provenienza e la veridicità dei dati di formazione AI.

L'AI sarà usata nel mondo blockchain e delle criptovalute è per abilitare tutta una nuova serie di applicazioni che non sono possibili senza di essa. Per esempio, un agente autonomo alimentato dall'AI può prendere decisioni basate sui dati che gli vengono forniti. Sulla base dei dati, può comprare e vendere criptovalute automaticamente negli scambi o anche investire nelle vendite di token. Alcune persone si sono spinte fino a dire che sarà possibile per un agente autonomo alimentato dall'IA creare una propria criptovaluta, finanziata da campagne di crowdfunding come le ICO

Ci sono già un certo numero di applicazioni basate su AI che utilizzano blockchain, e molte altre in arrivo. Infatti, secondo un rapporto di IHS Markit, il fatturato globale per le soluzioni blockchain dovrebbe superare $7,7 miliardi entro il 2022.

Per tutto il clamore intorno all'IA, è importante ricordare che è ancora solo uno strumento. Come qualsiasi altro strumento, che sia un martello o un computer, il valore dell'IA sta nel modo in cui può essere usato per completare un compito specifico. Oggi viene utilizzata dalle aziende in molti modi: da IBM Watson che analizza i dati di un individuo per fornire suggerimenti sanitari personalizzati, alle auto a guida autonoma di Tesla che percorrono le autostrade e le strade d'America.

Dove l'intelligenza artificiale (AI) incontra l'blockchain si apre un nuovo mondo di possibilità per entrambe le tecnologie. Non parleremo dei tecnicismi dell'AI e dell'blockchain, ma vogliamo capire come le due possono essere usate insieme. Le criptovalute si basano su questa tecnologia per funzionare e sono state in grado di fornire con successo servizi finanziari decentralizzati agli individui.

L'intelligenza artificiale è apparsa sul mercato ma non è ancora ben compresa dalla popolazione generale. Tuttavia, è utilizzata in diversi settori e questo include le criptovalute, che hanno anche una storia simile all'AI.

Nonostante le grandi aspettative di queste tecnologie, ci sono dei rischi associati al loro utilizzo. Uno di questi riguarda l'IA: la raccolta di dati che potrebbe portare alla manipolazione dei gusti degli utenti in base al loro comportamento. Questo permetterebbe alle aziende di influenzare le scelte delle persone. Se questi dati venissero rubati, si tratterebbe di una fuga di notizie che potrebbe essere molto dannosa per la privacy degli utenti. Non bisogna dimenticare che le informazioni personali degli utenti sono preziose per gli hacker e questi le cercano con diversi mezzi.

D'altra parte, la tecnologia blockchain ha problemi legati alla sua sicurezza, poiché gli hacker possono approfittare delle sue vulnerabilità e accedere alle informazioni riservate degli utenti come le password o gli indirizzi di scambio.

L'IA potrebbe essere utilizzata all'interno delle criptovalute e dell'blockchain; alcune di esse sono attualmente in fase di esplorazione mentre altre sono ancora semplici speculazioni. Ecco alcuni dei numerosi modi in cui l'IA potrebbe essere utilizzata nell'blockchain e nelle criptovalute.

Sia AI che Blockchain hanno vari campi in cui entrambi possono essere integrati per ottenere risultati migliori, ad esempio l'intelligenza artificiale può rendere l'estrazione delle criptovalute più efficiente e sicura, inoltre l'AI può essere utilizzata per prevedere i prezzi di mercato utilizzando l'analisi del sentimento sui dati dei social media. Quindi cosa succede se usiamo l'intelligenza artificiale e blockchain insieme?

Bot guidati dall'AI che possono prevedere le tendenze del mercato

Un modo in cui l'AI può essere applicata al blockchain è attraverso lo sviluppo di tradebot. Questi bot sarebbero in grado di analizzare grandi quantità di dati e usarli per fare previsioni sui movimenti di prezzo nel mercato. I tradebot sarebbero probabilmente molto più accurati delle previsioni umane, il che darà loro un vantaggio quando comprano o vendono un bene specifico.

Tuttavia, è importante notare che questi bot non saranno sempre accurati al 100%. Di conseguenza, i loro sistemi di gestione del rischio dovrebbero essere ben progettati per evitare che si verifichino perdite significative.

Bot guidati dall'AI che possono imitare gli investitori umani

Un'altra applicazione per l'AI coinvolge lo sviluppo di tradebot autonomi che agiscono come i commercianti umani. Questi bot avrebbero il proprio set di metriche che usano per determinare se comprare o vendere un certo bene, ma hanno anche accesso ai feed dei social media che permettono loro di vedere cosa dicono le altre persone sulle criptovalute e altri beni. Queste informazioni possono facilmente influenzare i prezzi nel breve termine

Il problema con blockchain è che richiede enormi quantità di elettricità e potenza di calcolo per funzionare. Richiede minatori ASIC dedicati che lavorano giorno e notte e che a loro volta sono ricompensati con i token. Questo sembra un sistema valido in teoria, ma quando lo si guarda da vicino, ci si rende conto che questo sistema causa un danno eccessivo all'ambiente. Ed è per questo che l'IA può tornare utile.

L'impatto dell'AI sull'industria blockchain sarà enorme, e come sempre accade con le nuove tecnologie, ci sono sia preoccupazioni che prospettive.

Correlato

it_ITItalian