Bitcoin (BTC) è salito sopra $30.000 lunedì, in un forte rimbalzo che ha esteso il recente rally della criptovaluta. Dopo nove candele rosse consecutive, il BTC ha virato in positivo sul grafico settimanale dopo aver superato l’$32.000.

Il rialzo è stato guidato dal Bitcoin e dal Ethereum (ETH), che hanno registrato guadagni rispettivi di 5,3% e 8,2%. Mentre le altcoin sono rimaste indietro con perdite percentuali a due cifre in un sell-off su larga scala.

Rete Celsius L’amministratore delegato Alex Mashinsky ha dichiarato a Cointelegraph che il rimbalzo era atteso da tempo. Aggiungendo che il prezzo del Bitcoin è stato “soppresso” negli ultimi mesi.

“Il mercato era in attesa di un rally di sollievo, dato che il Bitcoin è stato soppresso al di sotto di $30.000 per sei settimane. Il movimento di oggi è il risultato di una compressione degli short quando il Bitcoin è scoppiato”, afferma.

Mashinsky nota anche che il prezzo del Bitcoin è stato messo sotto pressione da fattori macroeconomici come il recente rimbalzo del dollaro americano e i timori di inflazione.

Il Bitcoin è in attesa di ripresa

Anche se i tori non sono ancora risorti del tutto, Alex Mashinsky, CEO di Celsius, ritiene che la crypto mercato è “destinato a tornare in auge”.

In vista del rimbalzo di lunedì, lo sviluppatore ha dichiarato a Kitco News in un’intervista. che sembra esserci più spazio per il rialzo a causa della recente traiettoria del mercato.

Il CEO Celsius si riferisce alla performance di Wall Street della scorsa settimana, quando i principali indici sono rimbalzati dopo una serie di perdite. Compreso l’S&P 500, che alla chiusura di venerdì era in rialzo di 6%.

“Penso che il mercato sia in ritardo per la ripresa e che il Bitcoin sia in ritardo per la ripresa. Se si guarda al mese di dicembre, il Bitcoin ha registrato un aumento di quasi 50% rispetto all’inizio del mese”, afferma Mashinsky.

Secondo i suoi tweet, Mashinsky afferma che gli esperti di mercato e gli analisti di JPMorgan hanno recentemente. hanno pubblicato una ricerca che suggerisce che il criptovaluta la svendita si è spinta troppo in là.

Il rapporto prevedeva che una ripresa avrebbe probabilmente portato i prezzi del Bitcoin a circa $38.000.

Lo slancio ribassista è ancora presente sul mercato, ma con $1,8 miliardi di criptovalute in scadenza. Sembra che sia in arrivo un’inversione di tendenza. Il dirigente di Celsius afferma inoltre che:

“Sarà un po’ un ottovolante. Il Bitcoin sale e scende. È molto emotivo in questo momento. Perché le persone hanno investito così tanto denaro e vedono che i prezzi scendono e si preoccupano”.

Si può premere una molla quanto si vuole, ma più la si preme più rimbalza e qui siamo in ritardo per un rimbalzo..”

Sebbene le prospettive a breve termine per il Bitcoin rimangano incerte, quelle a lungo termine per la criptovaluta leader del settore restano rialziste.

Con l’adozione istituzionale in aumento e l’emergere del Bitcoin come bene rifugio. Il Bitcoin è pronto per continuare la sua marcia verso la trasformazione in un asset mainstream.

All’apertura del mercato statunitense, dopo un fine settimana di vacanza, il Bitcoin si aggira intorno a $31.780, mentre Ethereum è vicino a $1.960.

Il prezzo del Bitcoin è sceso di quasi 20% dal suo massimo storico di $41.940 stabilito l’8 gennaio. Mentre Ethereum ha ceduto quasi 30% dal suo massimo storico di $2.080 stabilito pochi giorni fa.

Tuttavia, Bitcoin ed Ethereum sono entrambi in rialzo di oltre 70% dall’inizio del 2021. Mentre l’S&P 500 ha registrato un più modesto aumento di 4%.

Il recente calo dei prezzi del Bitcoin potrebbe essere attribuito alle prese di profitto. Dopo una così forte impennata dei prezzi e le rinnovate preoccupazioni per le restrizioni normative in Cina.

L’amministratore delegato di Celsius, Alex Mashinsky, rimane ottimista sul Bitcoin e sulle criptovalute nonostante il recente calo dei prezzi.

In un’intervista a Bloomberg, Mashinsky ha dichiarato che il Bitcoin è “in ritardo per una ripresa”. E che si aspetta che la principale criptovaluta ritesti presto i suoi massimi storici.

Siete d’accordo con la posizione di Mashinsky? Scrivete nella sezione commenti e fateci sapere cosa ne pensate.

Avatar
James Atkins

I have been writing copy for blockchain-related projects since 2017. I understand the importance of being able to communicate clearly and effectively with both technical and non-technical audiences. By leveraging my understanding of the crypto industry trends, I can help increase adoption in this rapidly evolving landscape.