Capire come pagare l'imposta sulle plusvalenze sul tuo Crypto

Se avete acquistato bitcoin prima che il prezzo salisse alle stelle, allora c'è una buona possibilità che tu debba pagare le tasse sul tuo non realizzato criptovaluta guadagni. Fortunatamente, non è così difficile come sembra calcolare e depositare le tue tasse sulle criptovalute. In questo articolo, ti mostreremo tutto ciò che devi fare per presentare le tue tasse sulle criptovalute.

Se possiedi criptovalute e non sei sicuro di quali siano le tasse sui guadagni delle criptovalute, continua a leggere. Nell'eventualità di un aumento dell'aliquota d'imposta sui guadagni di capitale, è importante capire come vengono tassati i guadagni delle criptovalute e cosa puoi fare per ridurre la tua responsabilità fiscale.

Come sono le criptovalute tassato? 

L'Internal Revenue Service (IRS) classifica criptovalute come proprietà - non come valuta. Questo significa che le criptovalute sono tassate come azioni, obbligazioni o beni immobili. Chiunque possegga criptovalute deve segnalare qualsiasi guadagno o perdita al momento della dichiarazione dei redditi, non importa quanto piccole o grandi siano le loro partecipazioni in criptovalute.

Mentre le attuali aliquote d'imposta sui guadagni di capitale sono basse, molti speculano sul fatto che potrebbero salire. Se possiedi criptovalute e non sei sicuro di quali siano le tasse sui guadagni delle criptovalute, continua a leggere. Nell'eventualità di un aumento dell'aliquota fiscale sui guadagni di capitale, è importante capire come vengono tassati i guadagni delle criptovalute e cosa puoi fare per ridurre la tua responsabilità fiscale.

Cos'è un capitale guadagno?

Un guadagno di capitale è un aumento del valore di un bene - come una casa o un investimento in criptovalute - che gli conferisce un valore superiore al prezzo di acquisto. Il guadagno è la differenza tra un prezzo di vendita più alto e un prezzo di acquisto più basso. Le perdite in conto capitale si verificano quando si vende un bene per meno di quanto lo si è pagato.

Per quanto tempo si tiene un bene di capitale prima di venderlo determina se sarà tassato come un guadagno di capitale a breve o a lungo termine e a quale tasso. Breve termine significa un anno o meno; lungo termine è maggiore di un anno. I beni di capitale tenuti per più di un anno si qualificano per aliquote fiscali più favorevoli (più basse) di quelli tenuti per meno di un anno, che sono tassati alle aliquote ordinarie.

Per il 2021, il tasso dei guadagni di capitale a lungo termine è 0% per gli individui con redditi imponibili inferiori a $40,

Gli investitori in criptovalute si trovano di fronte a molte sfide. Potrebbero non sapere come iniziare o come trovare un portafoglio di criptovalute. Potrebbero anche non sapere quali sono le tasse sui guadagni delle criptovalute.

Cos'è un bene capitale?

In breve, un bene capitale include tutto ciò che è posseduto ma non è usato in un commercio o in un'attività. Esempi di beni capitali includono azioni, obbligazioni e beni immobili. Anche la criptovaluta è considerata un bene capitale ed è soggetta all'imposta sulle plusvalenze quando viene venduta ad un profitto. L'IRS definisce "moneta virtuale" come una rappresentazione digitale di valore che funziona come mezzo di scambio o riserva di valore e non ha status di valuta legale in nessuna giurisdizione.

I beni capitali si dividono in due categorie: a breve termine e a lungo termine investimenti. Un investimento a breve termine è un investimento tenuto per meno di un anno prima di essere venduto; un investimento a lungo termine è tenuto per più di un anno prima di essere venduto. Quando vendi un investimento con un profitto, paghi le tasse sulla differenza tra quello che hai pagato originariamente e quello che ottieni quando viene venduto - più qualsiasi guadagno realizzato da quella vendita dopo aver pagato le tasse sul tuo prezzo di acquisto iniziale (assumendo che tu abbia guadagni in conto capitale). Puoi usare TurboTax online per preparare la tua dichiarazione dei redditi federale.

Un cambiamento nell'aliquota dell'imposta sui guadagni di capitale potrebbe influenzare la tua responsabilità fiscale sulle criptovalute.

È importante pianificare in anticipo comprendendo le implicazioni fiscali delle tue transazioni di criptovalute.

Scopri come vengono tassati i guadagni delle criptovalute e cosa puoi fare per ridurre la tua responsabilità fiscale sulle criptovalute.

Quando si tratta di tasse sulle criptovalute, le cose non sono sempre bianche o nere. Infatti, molte persone non sono sicure se devono o meno pagare le tasse sui loro beni cripto - e se sì, quanto devono.

Nelle ultime settimane si è parlato molto dell'aliquota fiscale sui guadagni di capitale. Anche se non sappiamo ancora quali saranno i nuovi tassi, se possiedi criptovalute e non sei sicuro di quali siano le tasse sui guadagni delle criptovalute, continua a leggere. Nell'eventualità di un aumento dell'aliquota d'imposta sui guadagni di capitale, è importante capire come vengono tassati i guadagni delle criptovalute e cosa puoi fare per ridurre la tua responsabilità fiscale.

Come vengono calcolate le tasse sulle criptovalute?

Prima di tutto, come viene calcolato il tuo guadagno di capitale? Si calcola prendendo il Fair Market Value (FMV) della tua criptovaluta al momento della vendita meno la tua base di costo. La base di costo include tutto ciò che hai pagato per acquisire quella moneta, comprese le commissioni di transazione che hai pagato quando l'hai comprata e le commissioni di transazione che hai pagato quando l'hai venduta. Se il tuo FMV al momento della vendita era inferiore alla tua base di costo, allora hai una perdita di capitale per quella transazione.

L'IRS non permette agli individui di aggregare i loro scambi a meno che non usino il trattamento di scambio in natura per i loro scambi. Questo significa che ogni scambio deve essere riportato individualmente sul modulo 8949 (vendite e altre cessioni di beni capitali). Il processo di aggregazione di tutti questi scambi può essere estremamente difficile e dispendioso in termini di tempo se

Nel 2017, l'aliquota fiscale sui guadagni di capitale a lungo termine degli Stati Uniti era limitata al 20%. Quest'anno, tuttavia, un nuovo limite del 23,8% potrebbe essere applicato a seconda del vostro reddito.

Come vengono tassati i guadagni delle criptovalute?

Come per qualsiasi altra attività finanziaria, i guadagni e le perdite di capitale sulle criptovalute sono soggetti a tassazione se si considera che stai vendendo beni capitali. I guadagni e le perdite delle criptovalute rientrano nelle stesse regole delle azioni, delle obbligazioni e di altri titoli.

L'Internal Revenue Service (IRS) definisce la vendita di un bene strumentale come "qualsiasi proprietà detenuta dal contribuente (sia essa collegata o meno al suo commercio o attività)". Per esempio:

  • Azioni
  • Obbligazioni
  • Fondi comuni di investimento
  • Beni immobili
  • Oggetti da collezione (arte, monete, automobili)

L'IRS considera le criptovalute come proprietà, il che significa che pagherai le tasse sulle plusvalenze su qualsiasi profitti da una vendita o uno scambio della tua criptovaluta.

Se non hai tenuto traccia delle tue transazioni in criptovaluta, l'IRS lo ha reso facile con l'iniziativa "soft disclosure". Questo permette agli utenti di segnalare i loro guadagni di criptovalute e di presentare una dichiarazione dei redditi modificata senza affrontare alcuna sanzione, a condizione che paghino la loro piena responsabilità fiscale.

Avete tre opzioni quando si tratta di pagare le tasse su qualsiasi guadagno:

Pagare le tasse in contanti. Per la maggior parte delle persone, questa non è un'opzione, dato che molti investitori di criptovalute non hanno contanti a disposizione dopo aver realizzato i loro guadagni.

Pagare le tasse in crypto. Se hai la cripto disponibile per pagare le tue tasse, allora questa è un'opzione eccellente. Puoi usare un servizio come BitPay o Coinpayments per generare una fattura dall'IRS e ricevere il pagamento direttamente in BTC o PF. Dovrai compilare il modulo 1040-ES per l'IRS e pagare la tua tassa stimata in base a quanto devi.

Vendi abbastanza delle tue criptovalute per pagare le tue tasse e riporta il guadagno tassabile sulla tua dichiarazione dei redditi. Questa è probabilmente l'opzione più semplice per la maggior parte delle persone che hanno realizzato un capitale

L'IRS considera le criptovalute come una proprietà, il che significa che pagherai le tasse sulle plusvalenze su qualsiasi profitto da una vendita o scambio delle tue criptovalute.

Se non hai tenuto traccia delle tue transazioni in criptovaluta, l'IRS lo ha reso facile con l'iniziativa "soft disclosure". Questo permette agli utenti di segnalare i loro guadagni di criptovalute e di presentare una dichiarazione dei redditi modificata senza affrontare alcuna sanzione, a condizione che paghino la loro piena responsabilità fiscale.

Per esempio, BitPay permette agli utenti di inviare, ricevere e convertire Bitcoin istantaneamente e in modo sicuro direttamente dal portafoglio di loro scelta. Le criptovalute sono defiscalizzate secondo le nuove regole dell'IRS. Questo significa che non dovrai pagare le tasse sui tuoi investimenti in criptovalute finché non diventeranno il tuo reddito imponibile.

Correlato

it_ITItalian